Lia Eurofidi
Garanzia per l'impresa
Lia Eurofidi
Garanzia per l'impresa

Finanziamenti agevolati

Qui trovi tante opportunità agevolative e contributi incentivanti che potranno essere di supporto alla tua attività.

NEGOZI STORICI

Questo bando è di prossima apertura. Nell'attesa, se sei interessato a bandi simili, iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su opportunità analoghe.


 

Agevolazioni


CONTRIBUTO a FONDO PERDUTO del 70% fino a un max. 20.000 €. L’investimento minimo complessivo è pari a 8.000,00 €.

Beneficiari


MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE in possesso di un codice Ateco, primario e secondario del SETTORE COMMERCIO che abbiano ottenuto il riconoscimento di INSEGNA STORICA E DI TRADIZIONE, NEGOZIO/LOCALE STORICO O STORICA ATTIVITÀ.

Ambiti di intervento


1. INNOVAZIONE (siti web, app, blog, e-commerce, mobile commerce, sviluppo di processi e servizi logistici innovativi,, sviluppo di marketing digitale, interventi di domotica e robotica anche finalizzati alla riqualificazione energetica...)
2. RICONVERSIONE E SVILUPPO DI IMPRESA (progettazione, consulenza e assistenza tecnica, formazione in tema di nuove tecnologie digitali e aggiornamento rispetto alle tendenze di mercato, realizzazione di progetti di customer relationship management e di digital planning, creazione di nuovi brand...)
3. RICAMBIO GENERAZIONALE, TRASMISSIONE DI IMPRESA, RILANCIO OCCUPAZIONALE (attività formativa professionale o manageriale per l’imprenditore subentrante, trasmissione delle competenze, valorizzazione di attività e professioni storiche, consulenza per la fase di avvio del programma di ricambio generazionale.

I progetti possono prevedere uno o più ambiti di intervento, e almeno un’azione negli ambiti 1 o 2. Non è ammessa la semplice manutenzione ordinaria o straordinaria del negozio.

Spese ammissibili


Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 09/06/2015.

1. SPESE IN CONTO CAPITALE

  • acquisto di allestimenti innovativi per spazi espositivi interni ed esterni;

  • acquisto di immobili, locali, attrezzature, arredi, impianti e macchinari funzionali ad interventi di innovazione;

  • acquisto di hardware e di dispositivi per installazioni multimediali (totem, computer, schermi e/o monitor multitouch, vetrine interattive…);

  • acquisto di software (licenze per programmi e piattaforme e-commerce…);

  • spese per installazione di connettività dedicata;

  • spese per opere murarie e assimilate, funzionali a interventi di innovazione;

  • spese per il rinnovamento di insegne, decori, arredi, vetrine, attrezzature e macchinari;

  • spese per interventi innovativi di efficientamento energetico (coibentazione, sostituzione di serramenti, climatizzazione e riscaldamento, mediante l’utilizzo di materiali, prodotti e tecnologie innovative);

  • spese di realizzazione o rifacimento di impianti (elettrico, termico, idrico, di sicurezza, di domotica, di robotica…) funzionali a interventi di innovazione.


2. SPESE CORRENTI (ammesse nel limite del 30%)

  • spese di comunicazione (materiali di comunicazione cartacei e digitali, eventi di inaugurazione o animazione nel punto vendita);

  • spese per attività formativa, di aggiornamento professionale e manageriale;

  • spese per servizi di consulenza (organizzativa, finanziaria, commerciale, tecnica, di comunicazione, …);

  • spese per servizi di progettazione di strumenti digitali (siti web, blog, social media, piattaforme di e-commerce…);

  • spese per pianificazione e strategia di eventi e strumenti di comunicazione;

  • spese per analisi di mercato, ricerche e studi, banche dati;

  • spese per il personale impiegato nei progetti.


Tempi e note


Le domande saranno accolte secondo l’ordine cronologico di arrivo con procedura a sportello a partire dal 24 settembre 2015.

Clicca su richiedi e compila il modulo per valutare la fattibilità e la convenienza di questo intervento.